Consultazione pubblica europea per disabili e non, esprimi la tua opinione

La Commissione Europea ha deciso di promuovere una consultazione pubblica rivolta a non solo alle persone disabili, ma anche alle loro famiglie e a tutti i cittadini europee che intendano esprimere la loro opinione sul tema dell'accessibilità e dell'inclusione, e aiutare l'Unione Europea a migliorare le proprie politiche nei confronti della disabilità

 Come partecipare alla consultazione

Esprimere la propria opinione e partecipare alla consultazione pubblica è molto semplice, bastera rispondere entro la mezzanotte (ora di Bruxelles) del 13 novembre 2019 al questionario online pubblicato sul sito ufficiale della Commissione Europea e disponibile in tutte le lingue dell'EU. Sul sito della Commissione sono presenti tutte le informazioni sulla consultazione e le indicazioni sulla compilazione del questionario.

Perchè una consultazione pubblica

L'inclusione delle persone disabili è una questione che deve interessare tutta la cittadinanza, e per questo la Commissione Europea vuole conoscere il parere e l'opinione dei cittadini e delle parti interessate. Il questionario infatti, pur essendo rivolto a tutta la popolazione europea è rivolto in particolare a:

  • le persone con disabilità e loro famiglie
  • le organizzazioni che rappresentano le persone con disabilità
  • i funzionari di tutte le pubbliche amministrazioni coinvolti nella politica sociale e/o responsabili della gestione e dell'esecuzione dei fondi europei
  • le organizzazioni e le ONG attive nell'ambito della disabilità
  • le imprese che prestano servizi alle persone con disabilità o nel campo della tecnologia assistiva.

Le risposte permetteranno alla Commissione Europea di misurare i risultati ottenuti nelle attività svolte nel periodo 2010-2020 e capire come migliorare la propria politica nei confronti della disabilità, dell'accessibilità e dell'inclusione sociale, per renderle più efficaci.