Varsavia: la città d'Europa più accessibile ai disabili

La Commissione Europea, nell'ambito della decima edizione dell'Access City Award, premia Varsavia come città più accessibile d'Europea, seguita da Castello de la Plana (Spagna) e Skelleftea (Svezia).

Durante la Conferenza annuale europea delle persone con disabilità, che si è tenuta a Bruxelles promossa dalla Commissione europea, in collaborazione con lo European disability Forum, sono stati assegnati i premi alle città che hanno compiuto più sforzi per garantire a tutta la popolazione (indipendentemente dall'età, mobilità o capacità) l'accesso alle risorse e ai servizi offerti dalla città: dall'abbattimento delle barriere architettoniche, tramite anche l'installazione di montascale o ascensori, fino a progetti più specifici per promuovere, diffondere e condividere esempi di buona pratica finalizzati a consentire l'accesso alla vita della città alle persone disabili.

La capitale Polacca si è distinta per aver migliorato considerevolmtente e in breve tempo la propria accessibilità alle persone disabili, diventando un esempio e un modello per tutte le altre città.

Oltre alle prime tre classificate, sono state premiate anche altre realtà che si sono distinte per progetti volti a migliorare lo svolgimento delle attività quotidiane alle persone disabili:

  • La Canea (Grecia) per l'uso della tecnologia per fornire parcheggi accessibili;
  • Tartu (Estonia) per l'approccio dal basso all’accessibilità;
  • Évreux (Francia) per il lavoro svolto sulle disabilità nascoste.