Ascensore per la casa, miniascensore o elevatore: tipologie e caratteristiche tecniche

Ascensore per la casa, miniascensore o elevatore: tipologie e caratteristiche tecniche

L'ascensore è un impianto di sollevamento verticale, in grado di trasportare persone o carichi pesanti fra i diversi piani di un edificio. Oltre ai grandi ascensori che trasportano le persone all'interno di edifici molto alti come grattacieli, esistono piccoli ascensori per la casa.

Questi miniascensori hanno un costo più contenuto e permettono di migliorare la mobilità di abitazioni private, condomini o edifici aperti al pubblico, come uffici, negozi o ristoranti.

Gli ascensori domestici o miniscensori migliorano il comfort, facilitano le attività quotidiane e sono realizzati su misura in base alle esigenze degli utilizzatori e agli spazi a disposizione. Sono facili da usare, sicuri e affidabili, possono essere utilizzati non solo da persone anziane, ma anche da disabili, genitori o persone con bambini in passeggino.

Tipologie di ascensori

Principalmente gli elevatori si distinguono a seconda del tipo di trazione e di installazione:

  • ascensore elettrico
  • ascensore idraulico
  • ascensore esterno
  • ascensore interno

Gli elevatori possono prevedere uno o più accessi a seconda della disposizione dei vari piani da raggiungere, nel caso di più accessi questi possono essere adiacenti o opposti.

Ascensore elettrico

L'ascensore elettrico è azionato da un motore elettrico che trasmette il movimento ai cavi che sollevano e sostengono la cabina, il motore elettrico funziona sia in discesa che in salita.

Un ascensore elettrico è composto dai seguenti elementi:

  • Argano o macchinario di sollevamento
  • Cabina passeggeri
  • Contrappeso che permette anche di bilanciare in carichi riducendo la potenza elettrica impegnata e i consumi energetici. (che ha funzioni anche di bilanciamento con conseguente riduzione della potenza elettrica impegnata e dei consumi energetici)
  • Funi di trazione
  • Quadro elettrico di manovra
  • Dispositivi di sicurezza comprendenti: Limitatore di velocità, Paracadute.

Questo tipo di ascensore ha un costo di installazione più elevato rispetto a quello idraulico, ma un consumo e una manutenzione notevolmente ridotti. Inoltre, l'elevatore elettrico ha dimensioni ridotte e non necessita di un locale macchine, in quanto il motore si trova all'interno del vano in cui è installato l'ascensore. Può essere installato anche all'esterno anche in ambienti particolarmente freddi, le condizioni climatiche, infatti, non influiscono sulle sue prestazioni.

Ascensore oleodinamico o idraulico

Nell'ascensore idraulico, la spinta è determinata da un sistema di pistoni e cilindri che contengono olio minerale in pressione, la cui portata è personalizzabile attraverso una valvola. Per far salire l'ascensore la pompa idraulica spinge il liquido all'interno del cilindo, provocando l'estensione dello stelo e la spinta verso l'alto, durante la fase di discesa l'elevatore sfrutta la forza di gravita, la gestione del deflusso controllato dell'olio dal pistone permette di controllare la velocità.

L'ascensore idraulico è così composto:

  • Centralina idraulica
  • Cilindro e pistone
  • Cabina passeggeri
  • Quadro elettrico di manovra
  • Dispositivi di sicurezza comprendenti: Paracadute, Valvola di blocco.
  • Può inoltre comprendere anche: Funi di taglia

Questo tipo di ascensore, nel corso degli anni è stato migliorato dal punto di vista tecnico e delle prestazioni e presenta una valida alternativa più economica all'ascensore elettrico, pur avendo consumi più alti e necessitando di una manuntezione periodica alla parte idraulica.

Ascensore esterno

Gli ascensori esterni sono la soluzione ideale quando il vano scale e la disposizione degli ambienti interni non permettono l'installazione di un ascensore interno. L'ascensore esterno può essere posizionato adiacente al fabbricato o in installazione libera con incastellatura e passerella di sbarco o collegamenti che permettono l'accesso all'interno dei vari piani dell'edificio.

Gli ascensori panoramici esterni sono di grande impatto visivo, ma allo stesso tempo capaci di adattarsi e armonizzarsi con qualsiasi tipo di edificio, le pareti in cristallo, infatti, sono particolarmente eleganti, creando particolari giochi di luci e trasparenze.

Per mantenere la coibentazione degli ambienti interni è necessario prevedere porte a taglio termico e allo stesso modo l'incastellatura esterna dell'elevatore deve essere dotata di un sistema isolante che assicuri la tenuta dell'acqua e l'isolamente termico.

L'ascensore esterno è particolarmente indicato in edifici che presentano gradini o piccole rampe di scale esterne, l'elevatore, infatti, partendo dal cortile consentirà di abbattere tutte le barriere architettoniche presenti, migliorando notevolmente il comfort di vita.

Ascensore interno

Gli ascensori interni sono la soluzione perfetta per abitazioni su più piani o piccoli condomini, questi tipi di miniascensori possono essere di diverse tipologie a seconda del tipo di installazione prevista:

  • ascensore con vano in muratura: l'elevatore viene inserito in un vano in muratura che può essere già esistente o uno spazio costruito appositamente per ospitare l'elevatore;
  • ascensore con incastellatura esterna: se le dimensioni delle scale lo permettono è possibile installare l'ascensore al centro del vano scale con un castelletto in metallo o metallo e cristallo, in questo modo sarà possibile sfruttare uno spazio inutilizzato e i pianerottoli fungeranno da discesa per i vari piani.

Un ascensore interno elettrico può essere un'ottima soluzione per le abitazioni private, in quanto non prevede sala macchine ed è particolarmente silenzioso, il suo ridotto consumo di energia elettrica è equiparabile a quello di un qualsiasi altro elettrodomestico casalingo.

L'ascensore interno idraulico, invece, rappresenta un buon compromesso tra prestazioni e prezzo, è può essere la scelta migliore per un budget limitato.

Leggi anche il nostro approfondimento sugli ascensori interni

Ascensori per disabili

L'ascensore per disabili è sicuramente l'impianto di sollevamento più adatto e sicuro per l'abbattimento delle barriere architettoniche e garantire l'accessibilità a luoghi pubblici, condomini e abitazione private.

L'ascensore per disabili deve essere progettato e installato con determinate caratteristiche che ne consentano l'utilizzo alle persone in carrozzina:

  • dimensioni della cabina adatte al trasporto di sedie a rotelle, con una larghezza minima di 80cm, profondità di 120 e accesso di almeno 75 cm;
  • porte automatiche che devono restare aperte per almeno 8 secondi;
  • comandi e pulsantiera ad altezza idonea;
  • il pianerottolo di arrivo deve avere dimensioni adeguate per consentire le manovre necessarie per la discesa e per la salita, lo spazio antistante l'ascensore deve essere di almeno 140 cm x 140 cm.

Sicurezza in ascensore

Tutti gli ascensori per la casa sono progettati e realizzati rispettando le normative europee per la sicurezza e sono dotati di diversi dispositivi che permettono di utilizzare l'elevatore in modo totalmente sicuro e pratico:

  • ritorno automatico al piano in caso di assenza di corrente elettrica;
  • dispositivo di comunicazione con l'esterno;
  • monitoraggio a distanza dell'ascensore;
  • sistema di paracadute in caso di caduta;
  • barriera a fotocellula sui lati di ingresso;
  • dispositivo di controllo del carico;
  • in caso di ascensore in condominio o in luogo pubblico, l'elevatore può essere dotato di una chiave che ne attiva il funzionamento, per evitare che venga utilizzato in modo non corretto o da persone non autorizzate.

I vantaggi di un ascensore per la casa

Installare una ascensore per la casa è sicuramente una scelta che comporta un notevole costo economico, ma i vantaggi giustificano sicuramente la spesa:

  • abbattimento delle barriere architettoniche;
  • miglioramento della qualità di vita: l'ascensore domestico non trasporta solo persone, ma anche carichi pesanti, casse d'acqua, borse della spesa;
  • un elevatore o miniascensore aumenta il valore dell'immobile sia che esso sia un condominio o un abitazione privata.

Articoli Correlati